Legamenti d’amore cosa c’è da sapere

Legamenti d’amore per trovare l’anima gemella, far tornare una persona o rafforzare un sentimento: la magia e i rituali di un sensitivo esperto possono aiutare a risolvere i problemi che affliggono il cuore.

 Ma cosa si intende con legamenti d’amore?

Possono la magia bianca e rossa far trovare il vero amore con filtri e rituali?

Spesso ci si sente infelici, insicuri, ma con un legamento d’amore si può ribaltare la situazione. Si può conquistare la persona amata oppure rinsaldare un rapporto già esistente.

I legamenti d’amore, conosciuti anche come legature d’amore o fatture d’amore, hanno origini antichissime.

Nel corso della storia, infatti, ci si è sempre rivolti a maghi o sensitivi per i sentimenti.

Venivano utilizzate diverse terminologie per definire i potenti rituali di magia rossa e magia bianca

che venivano  celebrati per unire due persone, ma queste antiche forze positive, che uniscono le anime, esistono da sempre e da sempre lavorano per l’amore.

Oggi, grazie a sensitivi esperti è ancora possibile invocarle in nome  e per l’amore.

Lo scopo principale dei legamenti d’amore, come il sensitivo Vincenzo Fumarola sostiene, è quello di canalizzare le energie positive per agire sulla persona amata e desiderata e fare in modo di innescare e scatenare in lei o lui questi sentimenti dormienti di passione e di amore.

Grazie all’ approfondita conoscenza delle arti magiche, della magia bianca e della magia rossa, sensitivi come Vincenzo Fumarola, ad esempio, posso risaldare un rapporto che purtroppo si sta indebolendo, non perché non ci si ami più, ma per fattori esterni, e far tornare la passione, l’armonia e la complicità di un tempo.

Aldilà delle tecniche utilizzate ciò che davvero è importante sapere è che i legamenti d’amore hanno bisogno di un sensitivo esperto che guidi chi è in cerca d’amore e chi si rivolge a lui deve avere un predisposizione d’animo, determinazione, essere quanto più sereno possibile, perché il richiedente diviene parte integrante del percorso ritualistico.

Oli profumati e legamenti d’amore: per una maggiore riuscita!

Nelle scorse settimane abbiamo parlato di candele, di angeli e del fatto che per propiziarsi particolari riti sarebbe meglio dare anche importanza a tutto ciò che sta attorno alla ritualità. Ogni oggetto, ogni parola, ogni gesto rappresenta un universo a sé che contribuisce a dare maggiore pregnanza ed intensità agli incantesimi in genere, soprattutto quelli di magia rossa dove ogni dettaglio fa la differenza perché canalizzato verso qualcosa o qualcuno al fine di risvegliare l’armonia dei sensi. Tutti i rituali prevedono  quindi l’uso di piccoli oggetti volti ad avere un ruolo all’interno del procedimento di incantesimo. Oltre l’incenso, le candele, i talismani e i cristalli, hanno un ruolo da co-protagonisti anche gli oli profumati. Non si tratta di quegli intrugli che vendono al supermercato, ma di qualcosa di più che ha un effetto sul benessere psichico e fisico. La maggior parte di questi oli viene utilizzata nella fase preparatoria di alcuni rituali, in quanto hanno una funzione propedeutica nel senso che distendono l’apparato nervoso di colui o colei che chiede un consulto e contribuiscono a creare un’atmosfera serena e meno tesa. Altri oli servono durante la fase di svolgimento dei riti: diventano elementi essenziali e coadiuvanti perché agiscono sulla psiche e aiutano a orientare le scelte e le azioni verso la strada più giusta. Poi, vi sono anche oli da utilizzare dopo il rito: è questa la fase di consolidamento e stabilizzazione degli effetti degli incantesimi e, in questo frangente, le essenze profumate a base di olio sono finalizzate a rafforzare i risultati dei rituali. Di oli profumati ce ne sono molti ed è impossibile scrivere qui tutte le loro composizioni, ma in questo post posso offrirvi le combinazioni per creare da soli un olio profumato che io preparo per chi mi chiede di fare i legamenti d’amore  perché stimola il fascino e la dolcezza. Gli ingredienti sono: un cucchiaio di riso e di cucchiaio, un baccello di vaniglia, dieci gocce di olio di mandorle e di essenza di viola. Polverizzate tutto e fate riposare il composto per 72 ore: dopo filtratelo e mettete qualche goccia nei polsi, nuca e collo. Vedrete i risultati!

Magia e candele: come e perché?

Ogni rituale di magia (che sia di magia bianca, magia nera, magia rossa) presenta delle sfaccettature alquanto singolari, non solo per la solennità delle parole e dei gesti, ma anche per il simbolismo che ne accompagna. Ogni incantesimo, infatti, abbisogna di oggetti dotati di un certo potere energetico che viene canalizzato come un flusso capace di propiziare il risultato del rito. La magia è un mondo pieno di misteri imperscrutabili, perché non è solo fatta di entità potenti, delle capacità del sensitivo, di gestualità, formalità, ma anche di oggetti materiali (a volte anche piccoli o banali) che hanno un ruolo di co-protagonisti per tutta l’esecuzione del rito. Inoltre, per i dilettanti, utilizzare questi oggetti potrebbe costituire una marcia in più per propiziarsi qualche legamento d’amore o qualche incantesimo di magia rossa e risvegliare i sensi del piacere. Tra questi oggetti simbolici annoveriamo le candele, il cui colore va sempre abbinato al tipo di rituale da praticare nel giorno fasto. Ma perché questi abbinamenti? Semplice: quando viene eseguito un rituale si sprigionano energie spesso incontrollabili, misteriose e dall’intensità pazzesca. L’odore e il colore delle candele piace a queste forze superiori, le cullano tenendole come forze positive per chi chiede il rito. Inoltre, i colori soffusi e gli odori aromatici/fruttati rilassano anche il sensitivo/mago e chi chiede il consulto mettendolo a proprio agio. Ma quale colore scegliere? Dunque, dipende dall’obiettivo che volete conseguire:

- per l’amore gentile e cortese, il colore della candela è il bianco, simbolo della purezza e della protezione. Il giorno più propizio è il lunedì: il giorno della Luna.

- per migliorare la sfera professionale e scalare la vetta, scegliete le candele gialle: il giorno più propizio sarà la domenica, in cui il Sole proteggerà il vostro operato.

- per la salute il colore giusto per le candele è il celeste: è il colore  della protezione, della saggezza. Fatelo di venerdì, il giorno dedicato a Venere.

- per un amore passionale ed erotico scegliete candele rosse: aiuteranno a massimizzare la passione nel vostro partner. Il giorno propizio è il martedì, consacrato a Marte.

Per completare la scenografia “magica”, una musica melodica contribuirà a miscelare le energie risvegliate e a indirizzarle verso il destinatario del rito.