La cartomanzia diventa religiosa? La divinazione attraverso le figure dei Santi. (Parte seconda)

La scorsa settimana ci siamo lasciati con gli oracoli dei Santi, visto che il mago cartomante si occupa di divinazione utilizzando anche un mazzo di carte che raffigura i Santi: ad ogni immagine corrisponde un campo di vita e un messaggio ben preciso. Abbiamo iniziato con San Rocco e oggi continuiamo in modo da fornirvi un quadro completo di tutte le carte del mazzo. Let’s go! Dopo aver scelto le carte che più vi ispirano, l’esperto dovrà rivoltarle: solo così sarà possibile effettuare una divinazione precisa e specifica. Se in una delle carte rivoltate compare un cane con una torcia tra le zanne e a fianco un Santo con in mano libro e croce, non potete sbagliarvi: è San Domenico di Guzman, protettore delle amicizie che annuncia idee moderne e una vita sociale sincera e dinamica. Se, invece, noterete una donna che dona cibo ad un vecchio affamato, allora state osservando Santa Elisabetta, giovane dedita all’aiuto verso il prossimo: probabilmente avrete qualcuno che vi aiuterà in qualche faccenda sentimentale, magari un’amica o un amico che prodigherà i giusti consigli facendovi riflettere sul più e sul meno. Se vi sentite piene di problemi e chiedete consulto facendo uscire dal mazzo la carta di San Vincenzo De Paoli, allora vorrà dire che non dovete mollare: arrendersi prima vi priverà di un cambiamento che potrebbe cambiarvi la vita. Perché non osare?! Non abbiate paura: il cambiamento arriverà e i problemi spariranno, ma dovete essere voi a mettervi in gioco. E se siete studenti alle prese con esami e verifiche di metà corso, il vostro protettore sarà Sant Agostino: presiede le arti intellettive e, se sarà una delle carte da voi scelte, predice riuscita in tutto ciò che richiede l’uso dell’intelletto. Se, invece, l’immagine raffigurata sarà di San Martino, non avrete bisogno di colpire il vostro concorrente con formule di magia nera: gli affari non andranno male per i piccoli negozianti ed imprenditori, quindi potrete gioire per un bilancio aziendale in positivo. E San Giovanni? Lo conosceremo la prossima settimana! ;)

2 pensieri su “La cartomanzia diventa religiosa? La divinazione attraverso le figure dei Santi. (Parte seconda)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>