Quali sono i sintomi di una fattura?

quali sono i sintomi di una fattura

Quali sono i sintomi di una fattura?
Come puoi capire se sei stato colpito da un incantesimo di magia nera?

In questo articolo ti darò indicazioni su come capire se davvero sei stato colpito da una fattura o da un incantesimo di magia nera e quali possono essere i sintomi. Ma prima cerchiamo di capire perché pensi di essere vittima di un incantesimo di magia nera o di un maleficio. Innanzitutto devi pensare se c’è davvero qualcuno che possa essere interessato a farti del male e spesso queste persone possono essere più vicine a te di quanto tu creda:

- la suocera invidiosa;

- l’amante respinto;

- l’amante del compagno di vita;

- la nemica che finge di essere la nostra amica.

Una volta individuata la persona che potrebbe essere interessata a farti del male dovrai cercare di capire perché questa persona desideri così tanto la tua sofferenza.

I sintomi di una fattura

A questo punto possiamo concentrarci sui sintomi a cui fare attenzione che possono farti capire se sei stato colpito da un maleficio o di avere una fattura addosso. Non è così semplice riconoscere i sintomi di una fattura perché sono così comuni da essere facilmente confusi come “normali stati d’animo” o “episodi casuali” magari provocati da problemi lavorativi, condizioni di stress momentaneo:

- mal di testa frequente;

- svogliatezza;

- stato di malessere generale;

- insonnia improvvisa;

- oppressione e soffocamento in luoghi sacri

- sensazioni sgradevoli e paura nella propria casa. Ma ci sono altri sintomi, molto più gravi, che possono essere causati da fatture maligne ed hanno tutti un tratto in comune: provocare sofferenza. In fondo si tratta di rituali di magia nera per danneggiare una persona!

Fattura di odio, fattura di sofferenza, fattura di separazione o allontanamento, legatura d’amore, malocchio, rito della disgrazia finanziaria, sono forme diverse di malefici, di incantesimi di magia nera.

Si differenziano fra loro per la pratica utilizzata e soprattutto per le entità maligne vengono evocate e possono causare:

- infertilità;

- incapacità di realizzarsi nella vita;

- impotenza sessuale;

- crisi matrimoniale;

- fallimenti nel lavoro.

Una fattura o un maleficio possono essere neutralizzati?

Se dopo aver letto questo articolo senti di aver capito: - chi può essere la persona che vuole farti del male? – perché vuole la tua sofferenza, a tal punto da ricorrere ad una fattura maligna? - hai uno o più dei sintomi elencati a cui non riesci a dare una spiegazione logica ne medica? Ti invito a non sottovalutare le conseguenze di una fattura o di un incantesimo di magia nera perché si sta ritorcendo contro di te e per un tempo indefinito. Devi rimediare prima che il maleficio assuma dimensioni incontrollabili.

Contattami subito per un consulto approfondito, ti aiuterò a neutralizzare la fattura di magia nera di cui sei vittima con rituali di magia bianca, talismani e protezioni da portare sempre con te o da custodire nei luoghi “infestati”.

Ecco la verità sulla magia nera

Rituali di Magia Nera Desideri più di ogni altra cosa avere quell’uomo o quella donna tutta per te?
Vuoi dare una lezione al tuo partner per il suo comportamento nella vostra storia d’amore?

Un giorno hai sentito un amico/a parlare di magia nera, di legamenti d’amore, di fatture e l’idea ti ha affascinato ma nonostante tu desideri segretamente e ardentemente di affidarti alla magia nera hai dei pregiudizi, delle paure.

Ti è capitato?
Bene, allora sarai felice di leggere questo articolo.

Sei pronto a scoprire cosa può fare per te la magia nera?

Presta attenzione a quello che stai leggendo!
Stai per scoprire se la magia nera e i suoi rituali magici potranno essere la strada giusta da prendere per risolvere i tuoi problemi d’amore o per avere successo nel lavoro.

Sono un sensitivo esperto, mi occupo di magia nera, magia rossa e magia bianca da anni e con passione e quando mi chiedono incantesimi, sortilegi o altri rituali di magia nera la prima cosa che faccio è quella di “vivere la vita” della persona che mi sta di fronte, calzo i suoi vestiti, penso e mi muovo come se fossi io ad avere quel problema, perché solo così potrò dirti se è sensato e ragionevole nel tuo caso specifico fare uso della magia nera.

La magia nera si avvale di riti estremamente potenti e per questo molto efficaci.

Esistono numerose formule di magia nera:
-       legamenti d’amore per attirare a sé la persona amata, per rafforzare una relazione intima;
-       slegamenti d’amore per rompere un’unione amorosa già esistente;
-       il maleficio, il malocchio, la fattura, aspetti oscuri della magia nera che possono trasformare un perdente in un fortunato ma anche rovinare una brillante carriera;
-       magie d’affari o del denaro per migliorare la propria posizione lavorativa e per attirare fortuna;
-       riti per rimuovere i malefici ed inviarli al mandante e protezioni per impedire un nuovo attacco magico;
-       riti per ottenere un’eredità da un parente o un amico, o per danneggiare persone che vi hanno fatto del male

La magia nera può essere pericolosa?

Se hai letto attentamente quanto scritto sopra avrai ben chiaro che la magia nera può essere anche molto pericolosa. I malefici manipolano la vittima svuotandolo della propria personalità, fino a plagiarlo, comportando molte volte drastici crolli in famiglia e nel lavoro.

Per questo è fondamentale che la magia nera venga usata in maniera corretta e con l’aiuto di un sensitivo esperto che conosca a fondo la magia oscura e che la sappia praticare senza conseguenze negative.

Se dopo aver letto questo articolo hai ancora dubbi o domande irrisolte fai oggi stesso una scelta per riprendere in mano la tua vita: contattami e scopri cosa posso fare per te!

E ricorda: Tutti partono con le stesse identiche opportunità.
Ti aspetto!

Equinozio di Primavera: legamenti d’amore e incantesimi

equinozio-primaveraL’Equinozio di Primavera, detto anche Ostara/Eostre, è un fenomeno astronomico che avviene ogni anno a marzo.

E’ il momento in cui la Natura reca un messaggio di rinnovamento e di risveglio, dopo le lunghe notti invernali.

E’ la festa della dualità delle forze maschili e femminili rappresentate simbolicamente dal giorno e dalla notte che hanno la stessa durata (il nome deriva dal latino aequinoctĭum e significa “notte uguale al dì”), generando un equilibrio cosmico che dona vita, abbondanza e fertilità.

Rituali da attuare per attrarre energia positiva

La storia è piena di tradizioni e miti legati alla primavera e molti si basano sul sacrificio e sulla rinascita, un significato profondo per i cristiani che commemorano la crocifissione, morte e resurrezione di Cristo con la Pasqua.

Secondo le credenze in questo periodo avviene l’unione tra il dio Sole e la giovane dea Terra per cui si festeggia l’accoppiamento, la terra fiorisce e insieme a lei anche l’amore. Proprio per questo l’Equinozio di Primavera è un periodo favorevole per i rituali e per le nuove opportunità, per nuovi progetti nati nei periodi invernali e per una nuova vita fisica e spirituale. Numerosi erano, e sono ancora oggi, i fuochi rituali che venivano accesi sulle colline e che secondo la tradizione più a lungo rimanevano accesi, più fruttifera sarebbe stata la terra.

Durante l’Equinozio di Primavera il risveglio delle energie può essere propizio per tanti piccoli incantesimi e per mettere in pratica piccoli legamenti d’amore e d’affetto stando sempre ben attenti a maneggiate con cura e tanta positività queste nuove energie. Niente deve essere mai forzato!

Miti e credenze per celebrare un nuovo inizio e darci una nuova carica.

Secondo la mitologia, l’Equinozio di Primavera corrisponde al momento in cui Persefone (sposa di Ade, dio degli inferi) torna dal mondo dei morti per stare con la madre Demetra rimanendo accanto a lei per sei mesi. La madre, con il cuore pieno di gioia, cosparge la terra di meravigliosi fiori e l’arricchisce con coloratissimi frutti. Il tutto dura fino all’autunno, momento in cui Persefone saluta la madre per tornare nuovamente accanto al suo sposo nel mondo degli inferi.

La pianta sacra dell’Equinozio di Primavera è il trifoglio, la triskele, la ruota solare a quattro bracci, mentre la varietà a quattro foglie rappresentava la croce celtica, la ruota solare, il cerchio magico delle quattro direzioni: tutti simboli molto più antichi del Cristianesimo.

Qualunque sia la nostra credenza, questo è un periodo in cui celebriamo il trionfo della luce sul buio e sulla morte.

Problemi di cuore? Il rimedio con i legamenti d’amore

Vuoi rafforzare il tuo legame con la persona amata grazie ad incantesimi di magia?

Vuoi tenere lontani possibili concorrenti in amore con rituali di Magia Rossa?

Vuoi evitare un allontanamento o una separazione ricorrendo a pratiche esoteriche?

In questo articolo ti spiego come sarà possibile tutto questo, attraverso riti magici di  legamenti d’amore.

Ciò che leggerai in questo articolo ti permetterà di convogliare energie positive sulla persona desiderata  in modo tale che i sentimenti di quest’ultima siano diretti a te per creare un’unione intensa e duratura, sia che si tratti di un fidanzato/a, che di un amante, un coniuge o un semplice conoscente.

Sei pronto? Cominciamo…

I legamenti d’amore possono essere la giusta soluzione per riavvicinare, conquistare o consolidare il rapporto tra due persone.

Quando il sentimento d’amore non è ricambiato può essere causa di un dolore profondo, una sofferenza tale da non permettere, alle persone che ne soffrono, di condurre la propria vita serenamente. L’energia negativa che si genera può determinare una difficoltà oggettiva in tutti gli altri ambiti della vita, lo studio, il lavoro o semplicemente il rapporto con gli altri.

Le ritualistiche dei legamenti d’amore sono pratiche esoteriche alle quali si fa più spesso ricorso per risolvere un problema di cuore.  In base al proprio caso, si sceglierà un Rituale di Magia Bianca o un Rituale di Magia Rossa.

Solitamente i riti magici di legamenti d’amore con pratiche di Magia Rossa riguardano situazioni in cui il rapporto è stato breve o che non ha avuto modo di manifestarsi; diversamente i legamenti d’amore con pratiche di Magia Bianca, oltre ad essere più lunghi ed articolati, si eseguono in situazioni in cui la relazione è di lunga durata.

I legamenti d’amore funzionano davvero?

La riuscita di un legamento d’amore dipende da una serie di fattori che devono essere valutati da un operatore esperto. Uno tra questi è che ci deve essere alla base una situazione favorevole, in quanto si farà leva su un sentimento che sta nascendo o sulla simpatia che si prova per una persona (questo vale sia per le persone eterosessuali che omosessuali).

Ricorrendo a pratiche di Magia bianca o Magia Rossa  non si avrà alcun tipo di negatività (contrariamente alla Magia Nera), nella peggiore delle ipotesi non si otterrà l’esito positivo sperato.

Per aumentare le possibilità che un legamento d’amore possa riuscire occorre:

-          essere positivi, avere fiducia nella magia e verso l’operatore scelto;

-          essere concentrati solo ed esclusivamente sulla persona del cuore e pensarla in termini di amore e desiderio;

-          attendere con pazienza che arrivino i risultati sperati e non ricercare continuamente un segnale;

-          evitare inutili ansie nell’attesa che il rito si compia, il cambiamento avviene gradualmente;

-          non avere alcun rapporto fisico e sessuale con altre persone se non con il protagonista del rituale;

-          seguire i consigli dell’operatore esoterico ed essere propositivi nei confronti della vita.

Se anche tu hai paura che il tuo matrimonio possa terminare e vuoi riaccendere la passione, se hai paura che la persona che ami possa tradirti, oppure provi un sentimento d’amore e vuoi conquistare una persona in particolare, allora si può operare un legamento d’amore.

E’ bene chiarire che abbiamo parlato di pratiche di magia che se non eseguite nel modo giusto possono presentare dei seri rischi. Il consiglio quindi è quello di evitare di affidare la propria vita al caso ma a professionisti seri e qualificati.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi condividerlo e lasciare un commento, io sarò felice del tuo apprezzamento.

Legamenti d’amore cosa c’è da sapere

Legamenti d’amore per trovare l’anima gemella, far tornare una persona o rafforzare un sentimento: la magia e i rituali di un sensitivo esperto possono aiutare a risolvere i problemi che affliggono il cuore.

 Ma cosa si intende con legamenti d’amore?

Possono la magia bianca e rossa far trovare il vero amore con filtri e rituali?

Spesso ci si sente infelici, insicuri, ma con un legamento d’amore si può ribaltare la situazione. Si può conquistare la persona amata oppure rinsaldare un rapporto già esistente.

I legamenti d’amore, conosciuti anche come legature d’amore o fatture d’amore, hanno origini antichissime.

Nel corso della storia, infatti, ci si è sempre rivolti a maghi o sensitivi per i sentimenti.

Venivano utilizzate diverse terminologie per definire i potenti rituali di magia rossa e magia bianca

che venivano  celebrati per unire due persone, ma queste antiche forze positive, che uniscono le anime, esistono da sempre e da sempre lavorano per l’amore.

Oggi, grazie a sensitivi esperti è ancora possibile invocarle in nome  e per l’amore.

Lo scopo principale dei legamenti d’amore, come il sensitivo Vincenzo Fumarola sostiene, è quello di canalizzare le energie positive per agire sulla persona amata e desiderata e fare in modo di innescare e scatenare in lei o lui questi sentimenti dormienti di passione e di amore.

Grazie all’ approfondita conoscenza delle arti magiche, della magia bianca e della magia rossa, sensitivi come Vincenzo Fumarola, ad esempio, posso risaldare un rapporto che purtroppo si sta indebolendo, non perché non ci si ami più, ma per fattori esterni, e far tornare la passione, l’armonia e la complicità di un tempo.

Aldilà delle tecniche utilizzate ciò che davvero è importante sapere è che i legamenti d’amore hanno bisogno di un sensitivo esperto che guidi chi è in cerca d’amore e chi si rivolge a lui deve avere un predisposizione d’animo, determinazione, essere quanto più sereno possibile, perché il richiedente diviene parte integrante del percorso ritualistico.

Legamenti d’amore…quali i più riusciti?

Come potete notare dai vari post presenti nel mio blog ogni settimana cerco di affrontare un argomento diverso, soprattutto per  le persone che da tempo mi conoscono e che non sempre ho possibilità di incontrare personalmente, ma anche per coloro che vogliono iniziare a conoscermi e a capire come lavoro.

L’argomento di questa settimana sono i legamenti d’amore e le sue mille sfaccettature. Oggi le persone che si fingono esperti di questa pratica sono tantissime ma purtroppo per loro le tecniche che si praticano per effettuare i legamenti d’amore affondano le loro radici in tempi antichissimi. Sono ormai migliaia di anni che gli incantesimi per i legamenti d’amore hanno bisogno di uno studio e una conoscena dei testi antichi e ancor di più di conoscere i luoghi dove fin dagli albori venivano praticati. Non un caso che mi reco in Brasile costantemente, con lunghi e dispendiosi soggiorni utili ad affinare e a rendere più potenti i miei legamenti.

Generalmente chi ha un minimo di conoscenza già può rendersi conto di chi fa i legamenti d’amore con una certa tecnica e chi invece cerca di copiare qualche sensitivo convincendosi di replicare perfettamente l’incantesimo. Purtroppo per loro e fortunatamente per i sensitivi come me, l’esperienza nel capire quale incantesimo và usato a seconda del problema della persona che hai di  fronte non è una cosa che si acquisisce in poco tempo. Ci tengo molto alla professionilità nel mio mestiere indipendentemente che un legamento d’amore risulti riuscito o no.

Addentrandoci nei rituali d’amore, come ben sapete, i più adoperati sono le fatture in primis, ma anche i filtri d’amore con le tante pozioni,  (il molto conosciuto ma non sempre tanto praticato) il legamento d’amore con il sangue mestruale insieme al legamento con il limone, senza dimenticarci del potentissimo legamento d’amore con foto.
Non voglio giudicare l’operato degli altri e ne tanto meno il mio (questo è compito di chi mi ha conosciuto), però mi permetterete di dire che percepisco una certa vocazione in me nell’ eseguire i legamenti d’amore, saranno le mie doti di sensitivo, qualcosa che indirizza i miei flussi extrasensoriali all’ interno del mio corpo in modo che mi facciano percepire con una certa sensibilità i pensieri nella testa del mio cliente e come indirizzarlo e cosa fare per aiutarlo, non so dare una spiegazione precisa ma so per certo che riesco in tanti legamenti.

L’unico consiglio che posso darvi è: lasciatevi aiutare solo da chi come me ha passione per quello che fà e tiene al cuore le persone che segue!
Ricordatevi che i problemi d’Amore sono meno dolorosi dei problemi fisici e non basta un intervento o una semplice medicina per risolverli, i legamenti d’amore potrebbero essere una valida alternativa per risanare il vostro cuore!

I legamenti d’amore tra amuleti e talismani.

Quando mi è venuta l’idea di dare vita a questo blog, il mio scopo era (e rimane) quello di cercare un’interazione con voi che avete mille dubbi sulla magia, perciò la mia scelta è stata quella di mettermi in goco per confrontarmi con voi, ma anche per farmi conoscere, non solo come mago,  sensitivo , chiromante, veggente: voglio farmi conoscere principalmente come uomo, come amico con cui parlare e condividere problemi, angosce, paure, desideri. Pertanto, cerco di aiutarvi a regalare a voi stessi delle opportunità; opportunità che non per forza si tramuteranno in risultati sperati, ma in possibilità dove mettere in campo le vostre abilità per sfidare il destino che spesso è ostile. A tal fine voglio farvi conoscere alcuni miei strumenti di lavoro, che nelle mie pratiche magiche rivestono un ruolo di co-protagonisti in quanto mirano a potenziare gli effetti dei miei rituali magici. Mi riferisco ad amuleti, talismani e pentacoli. Vediamoli nel dettaglio. Gli amuleti, utilizzati fin dalla notte dei tempi da maghi e stregoni del vicino Oriente, sono costituiti da oggetti con funzione protettiva: ciò significa che il loro obiettivo è quello di proteggere da circostanze o persone malefiche colui che ne è in possesso. Quindi l’amuleto glissa il pericolo o lo annulla: il suo è dunque un potere passivo (solo di difesa), ma non per questo meno forte. Interessante è il materiale di cui sono composti: di solito tessuto organico di animali, piante, fiori. Ma non mancano amuleti fatti di pietre: io ne realizzo alcuni con le mie mani, anche quando effettuo legamenti d’amore, perché il cliente ha sempre bisogno di essere protetto  specie da influenze esterne di non poca rilevanza. I talismani, invece, hanno un potere attivo: non solo hanno lo scopo di proteggere il possessore dalle insidie esterne, ma tendono a infondere positività e serenità. A tal fine, quando ne realizzo qualcuno, seguo un procedimento che si basa sulla purificazione e consacrazione del talismano: è un oggetto realizzato ad personam, perciò non si può cedere a terzi. Il suo campo d’azione è vario e il materiale di cui è fatto può essere svariato: carta, argento, bronzo, oro. Sia i talismani sia gli amuleti rappresentano un punto di riferimento per i problemi d’amore in genere.

Oli profumati e legamenti d’amore: per una maggiore riuscita!

Nelle scorse settimane abbiamo parlato di candele, di angeli e del fatto che per propiziarsi particolari riti sarebbe meglio dare anche importanza a tutto ciò che sta attorno alla ritualità. Ogni oggetto, ogni parola, ogni gesto rappresenta un universo a sé che contribuisce a dare maggiore pregnanza ed intensità agli incantesimi in genere, soprattutto quelli di magia rossa dove ogni dettaglio fa la differenza perché canalizzato verso qualcosa o qualcuno al fine di risvegliare l’armonia dei sensi. Tutti i rituali prevedono  quindi l’uso di piccoli oggetti volti ad avere un ruolo all’interno del procedimento di incantesimo. Oltre l’incenso, le candele, i talismani e i cristalli, hanno un ruolo da co-protagonisti anche gli oli profumati. Non si tratta di quegli intrugli che vendono al supermercato, ma di qualcosa di più che ha un effetto sul benessere psichico e fisico. La maggior parte di questi oli viene utilizzata nella fase preparatoria di alcuni rituali, in quanto hanno una funzione propedeutica nel senso che distendono l’apparato nervoso di colui o colei che chiede un consulto e contribuiscono a creare un’atmosfera serena e meno tesa. Altri oli servono durante la fase di svolgimento dei riti: diventano elementi essenziali e coadiuvanti perché agiscono sulla psiche e aiutano a orientare le scelte e le azioni verso la strada più giusta. Poi, vi sono anche oli da utilizzare dopo il rito: è questa la fase di consolidamento e stabilizzazione degli effetti degli incantesimi e, in questo frangente, le essenze profumate a base di olio sono finalizzate a rafforzare i risultati dei rituali. Di oli profumati ce ne sono molti ed è impossibile scrivere qui tutte le loro composizioni, ma in questo post posso offrirvi le combinazioni per creare da soli un olio profumato che io preparo per chi mi chiede di fare i legamenti d’amore  perché stimola il fascino e la dolcezza. Gli ingredienti sono: un cucchiaio di riso e di cucchiaio, un baccello di vaniglia, dieci gocce di olio di mandorle e di essenza di viola. Polverizzate tutto e fate riposare il composto per 72 ore: dopo filtratelo e mettete qualche goccia nei polsi, nuca e collo. Vedrete i risultati!

Il rituale di S. Elena tra simbologia e religiosità

Il rituale di S. Elena è uno dei legamenti d’amore più potenti che spesso si preferisce fare in casa, ma che in realtà dovrebbe essere praticato da un esperto, in quanto sprigiona una forza dominatrice che difficilmente può essere contenuta se non si conosce la teoria generale della magia. Lo scopo del rituale è quello di ingenerare amore nella persona amata per catturarne il cuore per sempre. In questa sede, omettiamo la fase procedurale del rito, in quanto si ritiene pericoloso se eseguito da un non addetto ai lavori. Però, vi forniamo delle chicche: di solito, chi pratica questo rito sceglie una location molto suggestiva e capace di infondere tranquillità: meglio un bosco o un prato con vicino un corso d’acqua, il cui rumore rilassa la mente e rende i movimenti del corpo più morbidi e distesi. Inoltre, il momento della giornata propizio è profuso di luce: le prime ore del pomeriggio (fino alle 17) sono le migliori. Però, la caratteristica più emergente di questo legamento d’amore è che si fonda sulla sinergia tra simbolismo e religiosità: un binomio che, in prima facie, sembra più un ossimoro. Infatti, il rituale prende il nome di una Santa perché Elena è simbolo di altruismo e di condivisione: l’amore che si vuole germinare nel partner è proprio di questo tipo e quindi sfugge alla passionalità e ad un forte eros. E’ l’amore gentile e cortese del cavaliere: è l’amore che nasce grazie alla magia bianca e prolifera di tranquillità e spiritualità. Altro elemento religioso è quello costituito dal fatto che uno degli “ingredienti” del rituale è l’immagine di Costantino Imperatore, che fu un grande condottiero di cristianità: con le sue iniziative legislative riconobbe la libertà di culto ai cristiani, evitandone lo sterminio che in quegli anni faceva gola a molti imperatori. Inoltre, secondo la dottrina, fu un imperatore dal cuore buono: questa bontà si richiede anche all’esecutore di questo rito e deve essere corredata da forte concentrazione, fede nelle energie superiori e nell’obiettivo da realizzare: sul piano interiore bisogna dimostrare di avere uno spirito intaccabile. Da tutto ciò si evince l’inscindibile rapporto tra simbolismo della magia e quello della cristianità. Ma magia e religione possono andare a braccetto? Questo è un altro post…

Legamenti d’amore fai da te: il rituale del Giacinto

Questo post è dedicato ad un particolare tra i legamenti d’amore e ha origini antichissime: veniva infatti praticato dalle fanciulle di piccoli villaggi che erano alla ricerca disperata di un ragazzo che le invitasse al ballo di paese. Per cui si armavano di pazienza e si preparavano al fatidico giorno praticando questo sortilegio legato all’antica civiltà romana. Infatti, il protagonista di questo rituale è un fiore: il Giacinto. La scelta di questo fiore profumato non è casuale, perché si tratta del fiore sacro alla dea Venere, patrona dell’amore e della fertilità, che veniva pregata dai Romani per propiziare la sfera sentimentale, il parto e la fecondità. Nella sua formulazione più antica, questo rituale prevedeva che chi volesse eseguirlo doveva trovare un lembo di terra “vergine” in cui piantare il bulbo del fiore. Per terra “vergine” si intendeva terra nuova, nel senso non ancora scoperta dall’uomo e quindi  sconosciuta a tutti: ciò era alquanto difficile a quei tempi, figuriamoci oggi. Infatti, ciò che importava (ed importa tutt’ora) è l’impegno profuso da chi si accingeva a compiere il rituale: il sacrificio implicava una preparazione spirituale determinante per la riuscita del sortilegio. Oggi, basta acquistare un po’ di terriccio, un vaso nuovo e piantare il bulbo del Giacinto (che può essere sostituito con qualsiasi altro fiore purché profumato). E’ un rito che può essere eseguito da chiunque, ma sarebbe più sensato affidarsi ad un veggente, chiromante o esperto in genere di arti esoteriche. Ma veniamo al rito: piantate il bulbo nel vaso, ricopritelo di terriccio e chiamatelo (ad alta voce, come se voleste compiere il rito del battesimo) con il nome della persona che volete legare a voi. Innaffiatelo ogni mattina ed ogni sera pronunciando queste parole per tre volte e fino a quando dal bulbo non nascerà il fiore: “La radice crescerà ed il fiore si aprirà venga a me il cuore dell’amato mio … (nome)… voglio, comando e posso così sia”.

Se dopo alcuni giorni, nascerà il fiore allora è buon segno. Se il bulbo si deteriorerà lasciate perdere: quella desiderata non è la persona giusta per voi.

Ad ogni modo, per evitare errori o ritorsioni della magia, rivolgetevi ad un profondo conoscitore di riti antichi: vi saprà aiutare e consigliare.